In caso di selezione fiduciaria sul curriculum PDF Stampa E-mail

... niente scorrimento della graduatoria
Nell’attribuzione di incarichi fiduciari, previsti e normati da disposizioni legislative, effettuata mediante una valutazione dei curricula dei candidati, la Pa può legittimamente superare il principio dello scorrimento della graduatoria.
Così ha affermato il Tar Puglia, Lecce, con la sentenza n. 1354/2018. La controversia
Con Deliberazione del Direttore Generale della Asl, veniva indetto un avviso pubblico per il conferimento di un incarico di Direttore di Struttura Complessa di Ginecologia e Ostetricia; procedura attuativa dell’articolo 15 ter L. 502/1992, a norma della quale la Commissione presenta al Direttore Generale una terna di candidati idonei formata sulla base dei migliori punteggi attribuiti, tra i quali quest’ultimo deve scegliere.
Nella vicenda in esame, uno dei partecipanti veniva inserito nella terna di soggetti idonei al conferimento dell’incarico, avendo riportato il terzo miglior punteggio; l’incarico, tuttavia, veniva conferito al soggetto che, nella terna, riportava il punteggio più elevato.
Con successiva Deliberazione, il Direttore Generale indiceva un nuovo avviso pubblico per il medesimo incarico presso un diverso ospedale: il dottore, già rientrato nella precedente terna ma non vincitore, impugnava tale ultimo avviso, lamentando l’omesso scorrimento della graduatoria del primo avviso pubblico.
Le eccezioni al generale principio dello scorrimento della graduatoria
Nel nostro ordinamento giuridico è riscontrabile il principio che impone alla p.a., soprattutto per ragioni legate al contenimento della spesa pubblica, di preferire lo scorrimento delle graduatorie in essere rispetto all’indizione di nuove procedure selettive.
Tuttavia, tale principio vale soltanto per il caso in cui sia sussistente una preesistente graduatoria, che integri l’esito di una pregressa procedura concorsuale, ma non è applicabile nell’ipotesi della nomina dei direttori sanitari: la terna individuata all’esito dell’esame dei curricula dei candidati ad opera della Commissione, sottoposta al Direttore Generale, non può tecnicamente considerarsi una graduatoria concorsuale.
Ove così fosse, infatti, il Direttore Generale sarebbe tenuto ad assegnare l’incarico necessariamente al candidato con il punteggio più elevato.
Al contrario, le norme che regolano la materia (articolo 15 ter, Dlgs 502/1992) prevedono esplicitamente:
che il Direttore possa individuare, nell’ambito della terna, uno dei due soggetti con punteggio inferiore, motivando la relativa scelta;
che, in sede di sostituzione del nominato eventualmente decaduto o dimessosi, la scelta possa cadere indifferentemente sull’uno o sull’altro dei componenti residui della terna.
Il carattere fiduciario dell’incarico
La scelta dei direttori sanitari, pur essendo stata investita da una procedimentalizzazione diretta a garantire la trasparenza nella scelta, costituisce comunque il conferimento di un incarico a forte impronta fiduciaria, l’individuazione del cui beneficiario, pertanto, del tutto logicamente, è sottratta a procedure concorsuali propriamente dette.Tale procedura non può assimilarsi  un concorso per l’assunzione al pubblico impiego, tenuto conto che la Commissione di esperti, pur operando una valutazione comparativa dei candidati, non redige una graduatoria finale di merito, ma si limita ad esprimere un giudizio di mera idoneità dei partecipanti alla selezione, che si conclude con l’individuazione di tre nominativi da proporre al Direttore Generale per l’attribuzione dell’incarico dirigenziale; quest’ultimo discrezionalmente ne sceglierà uno, indipendentemente dalla sua collocazione in graduatoria.
Una volta affidato al Direttore Generale della Asl il potere di scelta nell’ambito di una terna di candidati ritenuti tutti in possesso di requisiti idoneativi e, soprattutto, libero quest’ultimo di scegliere il profilo più confacente alle esigenze di svolgimento dell’incarico apicale (il che potrebbe condurre verso il candidato meno titolato) è difficile ipotizzare di essere al cospetto di una procedura concorsuale in senso proprio.

 

Link consigliati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside