Nei concorsi serve la rispondenza PDF Stampa E-mail

... tra materie d'esame e prove
«Nei concorsi pubblici, la scelta dei quesiti su cui concentrare l'esame resta riservata a una sfera di discrezionalità piuttosto ampia, che, come tale, deve intendersi sindacabile dal giudice amministrativo negli stretti limiti in cui siano configurabili ipotesi di sviamento o di manifesta irragionevolezza». Questi vizi si configurano, ad esempio, nel caso di sottoposizione di quesiti totalmente estranei rispetto le materie individuate per tali prove nel bando di concorso. Questo quanto deciso dal Tar Lazio - sezione I-bis - con la sentenza n. 5071/2019, con la quale ha accolto il ricorso di un candidato escluso da una procedura selettiva per mancato superamento della prova orale in quanto erano stati posti quesiti non attinenti al profilo tecnico di geologo messo a bando. Per di più, entrambi i quesiti oggetto della prova orale, non solo sarebbero stati assolutamente estranei alle materie di esame indicate dalla commissione, ma anche del tutto inconferenti con il carattere tecnico del profilo concorsuale, il cui titolo di studio richiesto era la laurea in scienze geologiche e non in giurisprudenza.

 

Link consigliati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside