Notizie flash ... Notizie flash... Notizie flash... Notizie flash... PDF Stampa E-mail

Previdenza - Prestazioni economiche malattia, maternità/paternità e tubercolosi - Importi salari medi e convenzionali anno 2019

Con la circolare n. 79 del 03 giugno 2019, l'INPS illustra, con riferimento all’anno 2019, la misura del limite minimo di retribuzione giornaliera e degli altri valori per il calcolo delle contribuzioni dovute per la generalità dei lavoratori dipendenti, nonché gli importi da prendere a riferimento per le prestazioni economiche di malattia, di maternità/paternità e di tubercolosi.

Previdenza - Note di rettifica gestione pubblica - Anni 2017, 2018 e 2019

L’INPS ha emanato il messaggio n. 2111 del 3 giugno 2019, con il quale comunica che sono disponibili le Note di Rettifica Gestione pubblica relative agli anni 2017 e 2018.bA decorrere dal mese di luglio, infine, l’Istituto procederà con l’emissione e la notifica delle note relative all’anno 2019 dal mese di gennaio fino alla correntezza, per poi procedere all’invio, con cadenza mensile, di quelle relative all’ultimo mese corrente trasmesso ed elaborato. L’INPS ricorda, infine, la possibilità, per enti ed aziende destinatarie, di visualizzare il dettaglio analitico dei singoli contributi ricalcolati tramite il servizio web di consultazione delle denunce accessibile al seguente percorso: “Visualizzazioni DMA” > “Interrogazioni” > “Ricerca Note di Rettifica”.bDecorsi 30 giorni dalla data di emissione delle singole note, e del contestuale servizio di visualizzazione, le stesse saranno notificate via PEC ai datori di lavoro per il pagamento ovvero per l’invio della denuncia a correzione, nei casi derivanti da errori nella denuncia stessa.

Previdenza - Pagamento contributi previdenziali - Termine prescrizionale

Il Sindaco del Comune di Roccasicura, inoltra alla Corte dei Conti - sezione regionale di controllo per il Molise, una richiesta di parere in cui riferisce che una dipendente comunale (in ruolo dall'anno 1988), ha chiesto il riconoscimento della natura di rapporto di lavoro dipendente in relazione al servizio prestato (dal 1978 al 1985) in qualità di “dirigente della biblioteca comunale”, unitamente al versamento dei contributi asseritamente mancanti.  Premesso che sono sorte contestazioni sul merito delle domande avanzate dalla dipendente, il sindaco chiede se “il diritto al pagamento dei contributi previdenziali per un dipendente comunale è sottoposto alla prescrizione quinquennale che decorre dalla scadenza del pagamento di ciascun contributo”.
Con deliberazione n. 72/2019/PAR del 29 maggio 2019, la Sezione ricorda che la l. 335/1995 (all'art. 3, comma 9) ha introdotto un termine prescrizionale quinquennale che, anche in ragione della ratio sottesa alla norma - di complessiva riforma del sistema pensionistico obbligatorio, riferita sia all’assicurazione generale obbligatoria (AGO) che alle forme assicurative sostitutive ed esclusive dell’AGO - assume una portata generale.  Tale termine, di regola, decorre dalla data in cui il diritto può essere fatto valere (art. 2935 c.c.) e il giorno in cui l’Istituto può esigere la contribuzione si identifica con la data di scadenza del termine per effettuare il versamento (il 16 del mese successivo a quello cui si riferisce la contribuzione).

Amministratori e organi – Compensi per incarico amministratore in azienda speciale – Limitazioni

"Il principio della gratuità degli incarichi ai componenti del consiglio di amministrazione delle aziende speciali, di cui all’art. 6, comma 2, d.l. 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, si applica nei confronti delle aziende speciali di cui all’art. 114 del d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267, che abbiano ricevuto “contributi a carico delle finanze pubbliche”. La nozione di “contributi a carico delle finanze pubbliche” di cui all'art. 6, comma 2, d.l. n. 78/2010, non comprende il conferimento del capitale di dotazione iniziale, né le erogazioni a titolo di contratto di servizio. Qualora sia corrisposto un compenso ai componenti del consiglio di amministrazione delle aziende speciali di cui all’art. 114 del d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267, non beneficiarie di “contributi a carico delle finanze pubbliche”, trova applicazione la decurtazione di cui all’art. 1, comma 554, l. 27 dicembre 2013, n. 147, nelle ipotesi ivi richiamate (titolarità di affidamento diretto da parte di soggetti pubblici per una quota superiore all'80 per cento del valore della produzione e conseguimento di un risultato economico negativo nei tre esercizi precedenti)". Questi i principi affermati dalla Corte dei Conti - Sezione per le Autonomie - con la deliberazione n. 9/2019/QMIG del 03 giugno 2019, con la quale ha risolto la questione di massima proposta dalla sezione regionale del Lazio, sorta a seguito di un quesito posto dal Comune di Latina.
In particolare, l'ente aveva chiesto un parere in ordine all’applicabilità delle limitazioni di cui all’art. 6, comma 2, del d.l. 78/2010, convertito con modificazioni dalla l. 122/2010, consistenti nell’obbligo di garantire la gratuità degli incarichi conferiti ai membri degli organi amministrativi di vertice delle aziende speciali che ricevono contributi dallo Stato.
                                  A cura di Roberto Loiacono


                                     

 

Link consigliati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside