È legittimo PDF Stampa E-mail

... l'accesso al proprio registro presenze
Affrontando il caso di una lavoratrice che ha impugnato il silenzio dell'ente di appartenenza avverso la richiesta di estrarre copia dei propri cartellini marcatempo, il Tar Lazio – sezione III-bis – con sentenza dell'8 novembre 2019 n. 12857 ha ha ricordato che l'interesse che giustifica l'accesso ai documenti amministrativi può consistere in una qualunque posizione soggettiva, escluso il generico e indistinto interesse al buon andamento dell'attività amministrativa, a condizione che possa ravvisarsi un rapporto di strumentalità tra detta posizione soggettiva e la documentazione di cui si chiede l'ostensione. È pertanto illegittimo il silenzio tenuto dal datore di lavoro in ordine alla richiesta di un dipendente di prendere visione ed estrarre copia dei cartellini attestanti le presenze in servizio, nonché copia delle richieste di permesso e di assenza con relativi protocolli, per verificare l'esatta corrispondenza tra la situazione protocollare e quella lavorativa.

 

Link consigliati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside