Diritto allo studio PDF Stampa E-mail

Atto di indirizzo per l'attuazione degli interventi in materia di diritto  allo studio
Con la deliberazione n.367-6857 del 2019 il Consiglio regionale del Piemonte da attuazione agli  interventi previsti dalla legge regionale n.28 del 2007 in materia di diritto allo studio e di libera scelta educativa, approvando l'Atto di Indirizzo nel quale si definiscono le modalità attuative degli interventi previsti dall'art.4 della stessa legge, indicando per ciascuna materia la priorità d'azione, ovvero: azioni per garantire il diritto

Leggi tutto...
 
Per andare in pensione PDF Stampa E-mail

... la cessazione dal lavoro deve essere effettiva
La cessazione dell'attività lavorativa, quale requisito per accedere alla pensione di anzianità, deve essere effettiva. Se un lavoratore si dimette, e viene poi riassunto dallo stesso datore di lavoro alle medesime condizioni, scatta la presunzione di cessazione simulata. Con la sentenza 14417/2019 la Corte di cassazione ha ripercorso l'evoluzione normativa relativa alle condizioni per l'accesso alla pensione anticipata e alla cumulabilità tra trattamento previdenziale e reddito da lavoro, giungendo a formulare un

Leggi tutto...
 
Congedo maternità PDF Stampa E-mail

... e data del parto
La Corte di cassazione - Sezione lavoro - con la sentenza del 22 febbraio 2019 n. 5367 ha respinto la domanda proposta da una lavoratrice nei confronti dell'Inps, per ottenere l'indennità giornaliera di maternità (in base all'articolo 24, comma 4, della legge 151/2001) negata dall'Istituto sul presupposto che l'inizio del periodo di congedo per maternità fosse cominciato oltre il sessantesimo giorno dalla risoluzione del rapporto di lavoro e in quanto la ricorrente, al momento di inizio del congedo obbligatorio, non era in godimento dell'indennità di disoccupazione, avendone già usufruito per il periodo massimo. La Corte ha ritenuto che

Leggi tutto...
 
« Sì » dell’Aran ai permessi PDF Stampa E-mail

... e allo straordinario nella stessa giornata
L'articolo 35 del contratto Funzioni Centrali (con la stessa numerazione e formulazione nel contratto Funzioni Locali) ha introdotto un permesso retribuito nuovo che giustifica le assenze per effettuare visite, terapie, prestazioni specialistiche o esami diagnostici, che si distinguono dalla malattia in quanto assenze non caratterizzate da patologia in atto o incapacità lavorativa. I dipendenti pubblici hanno ora a disposizione 18 ore all'anno di permesso per visite che, non producendo incapacità lavorativa, consentono di rientrare in servizio a completamento del debito orario giornaliero, assolvendo alla stessa ratio dei permessi orari, di conciliazione vita e lavoro. Questi permessi, come quelli fruibili per motivi personali disciplinati dall'articolo 32, valgono

Leggi tutto...
 
In pendenza del giudizio penale PDF Stampa E-mail

... alla Pa la facoltà di sospendere il procedimento disciplinare
In materia di impiego pubblico contrattualizzato la sospensione del procedimento disciplinare lavorativo in pendenza del procedimento penale rappresenta una facoltà discrezionale attribuita alla Pa. E questa può esercitarla qualora per la complessità degli accertamenti o per altre cause, non disponga degli elementi necessari per la definizione del procedimento. Ne deriva che il datore di lavoro pubblico è legittimato a riprendere il procedimento disciplinare, senza attendere che quello penale venga definito con sentenza irrevocabile, quando ritiene, pur dopo aver disposto la sospensione, che gli elementi successivamente acquisiti consentano la decisione. Questo il principio di diritto espresso dalla Cassazione con la sentenza n. 12662/2019

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 3

Link consigliati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Chi è online

 118 visitatori online
Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside