Le brevi assenze senza timbratura PDF Stampa E-mail

... giustificano il licenziamento
Assentarsi dal posto di lavoro per brevi periodi di tempo senza timbrare il cartellino può costare il licenziamento. La Corte di cassazione (sentenza n. 6174/19, depositata il 1° marzo scorso ) ha infatti riconosciuto la legittimità del provvedimento espulsivo adottato da un'azienda nei confronti di un proprio dipendente che, a seguito di un'indagine investigativa condotta da un'agenzia esterna, era risultato essersi ripetutamente allontanato dal luogo di lavoro durante l'orario di servizio, senza peraltro timbrare il badge in uscita, così da figurare regolarmente presente in azienda. Tale comportamento risulta

Leggi tutto...
 
Il licenziamento dei dirigenti PDF Stampa E-mail

... torna al vaglio della Cassazione
Il rapporto di lavoro dirigenziale si caratterizza in maniera peculiare rispetto a quello dei lavoratori non dirigenti, con una serie di conseguenze che si riverberano su molteplici aspetti della prestazione lavorativa, tra i quali spicca di certo la disciplina dei licenziamenti. A tale proposito, come più volte affermato dalla Corte di cassazione e come di recente dalla stessa ancora una volta ribadito (sezione lavoro, 11 marzo 2019, n. 6950), si può rilevare,

Leggi tutto...
 
Segretari PDF Stampa E-mail

Fuori dal Tfs le indennità non previste dal contratto
La base di calcolo per la liquidazione del trattamento di fine servizio è prevista solo dal contratto nazionale senza alcuna possibilità di interpretazione estensiva. Non essendo, pertanto, computate nel contratto collettivo le indennità di posizione, l'assegno ad personam o l'incremento dell'indennità di direzione, il segretario non potrà ambire alla loro inclusione nella base di calcolo di natura previdenziale. Così la Cassazione nell'ordinanza n. 7655/2019, ricordando come, già a suo tempo, per le stesse ragioni fossero stati espunti i diritti di rogito.

Leggi tutto...
 
La mobilità volontaria PDF Stampa E-mail

... non vale per il turn over
I trasferimenti per mobilità volontaria non possono essere calcolati come risparmio utile perché il loro costo permane per la pubblica amministrazione, per cui non si può far valere la deroga prevista dalla legge di bilancio 2016. Lo afferma la sezione regionale di controllo per la Lombardia della Corte dei conti con la delibera n. 90/2019. Della stessa tematica si occupa la sezione Marche con la delibera n. 11/2019che individua nel piano dei fabbisogno di personale lo strumento principe tramite cui maturare le scelte opportune.

Leggi tutto...
 
Il tetto al fondo accessorio PDF Stampa E-mail

... blocca anche la maggiorazione del segretario comunale
Il segretario comunale a cui siano state attribuite funzioni gestionali aggiuntive prima spettanti ai titolari di posizione organizzativa non potrà far valere i risparmi ottenuti per maggiorare la sua retribuzione di posizione e di risultato. Il contratto nazionale delle Funzioni locali impone infatti di destinare i risparmi al fondo delle risorse decentrate dei dipendenti. Prima di concedere un'eventuale maggiorazione al segretario nel limite del 50% della sua retribuzione di posizione di base, l'ente dovrà verificare il limite posto dall'articolo 23, comma 2, del Dlgs 75/2017 che impone di non superare le risorse del salario accessorio complessivamente stanziate nell'anno 2016. Queste sono le indicazioni contenute nel parere della Corte dei conti per la Puglia (deliberazione n. 27/2019).

Leggi tutto...
 
Licenziabile PDF Stampa E-mail

... anche se in congedo  
È pienamente legittimo il licenziamento intimato, al termine della procedura di riduzione del personale, nei confronti del dipendente il cui rapporto di lavoro è temporaneamente sospeso per fruizione del congedo straordinario di assistenza al padre portatore di handicap grave. Infatti non si pone in contrasto con la disciplina speciale che regolamenta il diritto alla conservazione del posto di lavoro per i dipendenti che assistono familiari in situazione di disabilità grave. La Corte di cassazione ha espresso questo principio con la sentenza 5425/2019, nella quale osserva che la regola posta dall’articolo 4, comma 2, della legge 53/2000, in forza della quale

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 7

Link consigliati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Chi è online

 38 visitatori online
Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside