Omessa denuncia abusi edilizi PDF Stampa E-mail

...dirigenti comunali senza responsabilità oggettiva
Non risponde automaticamente del reato di "omessa denuncia" (361 c.p.) - nel caso di un abuso edilizio -, il responsabile dell'ufficio tecnico del comune che a seguito della presentazione di un permesso di costruire in sanatoria, non abbia trasmesso la realativa notizia all'autorità giudiziaria. È infatti necessario dimostrare anche la «sussistenza dell'elemento soggettivo» del reato – vale a dire l'effettiva conoscenza della notitia criminis - «non potendosi ipotizzare una responsabilità in capo al pubblico ufficiale in base alla sola funzione amministrativa esercitata all'interno della struttura burocratica del comunale».
Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 16577 , accogliendo il ricorso

Leggi tutto...
 
Sospensione cautelare del dipendente pubblico PDF Stampa E-mail

Quando spetta la restitutio in integrum
In pendenza di un procedimento penale che riguarda un proprio dipendente, le pubbliche amministrazioni hanno la facoltà di disporne la sospensione cautelare dal servizio. Si tratta di una facoltà espressione del potere direttivo e organizzativo del datore di lavoro, che trova il suo fondamento nell'articolo 97 della Costituzione e che è concessa per garantire l'efficienza e l'imparzialità della Pa. Su tale misura si è di recente soffermata la Corte di cassazione (sezione lavoro, 19 marzo 2019, n. 7657 ), che ne ha innanzitutto chiarito

Leggi tutto...
 
Sospensione dei termini del procedimento disciplinare PDF Stampa E-mail

...per incapacità psichica del dipendente
In presenza di uno stato di incapacità psichica, l’Amministrazione può legittimamente sospendere i termini per la chiusura del procedimento disciplinare a suo carico, purchè ciò sia sorretto da un’adeguata motivazione sanitaria e/o fa una corretta ricostruzione storica. Così ha affermato il Tar Lazio, Roma, con la sentenza 855 del 22 gennaio 2019.

Leggi tutto...
 
Al giudice ordinario PDF Stampa E-mail

...le liti sulle mansioni superiori  svolte  dal  dipendente pubblico
Rientra nella giurisdizione del giudice ordinario - e non di quello contabile - la controversia relativa allo svolgimento di mansioni superiori da parte del pubblico dipendente e al connesso trattamento economico, quando la domanda, anche se proposta dopo il collocamento in quiescenza, non sia finalizzata al mero ricalcolo della pensione, ma sia diretta all'accertamento del diritto alle maggiori spettanze retributive per effetto delle mansioni svolte. Questo il principio affermato dalla Corte di cassazione con l'ordinanza n. 29396/2018, in esito al regolamento di giurisdizione proposto

Leggi tutto...
 
L’assoluzione per difetto di giurisdizione PDF Stampa E-mail

...non legittima il rimborso delle spese legali al dipendente
l dipendente pubblico chiamato in causa in un giudizio risarcitorio dal proprio ente che la vinca per difetto di giurisdizione, non potrà reclamare il rimborso delle spese legali patite per essersi difeso in giudizio. L'assoluzione dovuta a una sentenza di mero rito, ossia che abbia deciso sulla incompetenza del solo organo giurisdizionale, lascia intatto il conflitto di interessi con la propria amministrazione, conflitto che inibisce il rimborso delle spese legali. Sono queste le indicazioni della Cassazione con la sentenza n. 20320/2018.

Leggi tutto...
 
Il licenziamento per comporto PDF Stampa E-mail

...deve essere tempestivo
Il licenziamento intimato per superamento del periodo di comporto va intimato senza ritardo. In questi termini si è espressa la Cassazione con ordinanza 29402/2018.  La vicenda processuale ha preso le mosse dall'impugnazione di un licenziamento intimato per superamento del periodo di comporto per malattia previsto dal contratto collettivo

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 7

Link consigliati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Chi è online

 46 visitatori online
Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside